Il Crudismo e i 10 errori da evitare: N° 10

Friday, November 25, 2011 @ 06:11 AM
posted by Marco

Mangiare troppa frutta secca

frutta seccaLa frutta secca è il junk food dei crudisti. Come abbiamo visto molti neo-crudisti attuando una dieta troppo ricca in grassi e povera in frutta fresca, non coprendo quindi il fabbisogno calorico quotidiano, finiscono per essere spesso affamati e cercano di riempirsi sempre in qualche modo.

La soluzione più comoda e veloce la trovano (e spesso anch’io la trovo visto che sono sempre in cammino..) nella frutta essiccata visto che è già pronta all’uso ed è molto zuccherina.

Qui dobbiamo fare una distinzione importante. Quando parlo di frutta secca mi riferisco proprio alla frutta che è stata essiccata più o meno naturalmente, cioè frutta fresca privata della sua acqua originale.

Nell’immaginario collettivo italiano la frutta secca è spesso associata a semi e noci come mandorle, nocciole, anacardi etc.. ma in realtà queste sono appunto noci che hanno, come abbiamo visto, tutt’altre proprietà rispetto alla frutta.

Quindi quando parlo di frutta secca mi riferisco a fichi, albicocche, prugne, uva sultanina, ananas e tutta la frutta essiccabile, compresi i datteri, il junk food crudista per eccellenza.

La frutta essiccata solitamente è stata privata dell’acqua con pompe di estrazione a vuoto e non è più un prodotto integrale completo. E’ estremamente dolce, troppo dolce e nel mondo del crudismo è notoriamente conosciuta come causa di fermentazione intestinale e problemi dentali.

Mangiare frutta secca inoltre provoca un’estrema voglia per altri cibi raffinati e junk food. Il motivo è proprio la concentrazione di zuccheri che disturba la digestione e provoca uno squilibrio nel metabolismo degli stessi.

Inoltre la frutta secca è spesso congelata in anticipo e/o essiccata a temperature troppo elevate (oltre e 50°) prima di essere spedita ai negozi. Senza considerare che molte case produttrici utilizzano dei conservanti per mantenerla di bell’aspetto e sapore.

Il mio consiglio quindi non è di eliminarla completamente, anche perché in alcuni periodi e ad alcune persone può essere utile, ma limitarsi ad un consumo occasionale, magari quando non si ha molta scelta a disposizione, quando siamo in viaggio e non possiamo portarci troppi chili o quando abbiamo bisogno di un apporto calorico più alto in breve tempo, come un trekking in montagna o una prestazione sportiva.

Inoltre è importante bere molta acqua se mangi frutta secca, proprio per bilanciarne la mancanza.

In ogni caso evitare di mangiarne troppa e sentirne la tentazione è semplice, basta mangiare molta più frutta fresca! Se mangi molta frutta fresca dolce non c’è motivo fisico o psicologico  di essere attratti dalla frutta secca.

E con questo articolo ho finalmente concluso i 10 errori da evitare in una dieta crudista. Spero che tu mi abbia seguito fino a qui e spero che tu stia mettendo in pratica questi preziosi consigli, ognuno ovviamente con i suoi tempi e possibilità.

Il crudismo infatti deve essere gioia e soddisfazione…Se è una dieta imposta (ma anche autoimposta con sofferenza) è destinata a fallire e crea solo inutile tensione interna.

Un abbraccio a tutti e alla prossima!

Marco

Condividi su Facebook

4 Responses to “Il Crudismo e i 10 errori da evitare: N° 10”

  1. NIKKA says:

    CARISSIMO MARCO BELLISSIMO ARTICOLO, CONDIVIDO IN PIENO. A ME PIACE CONSUMARE LA FRUTTA SECCA IN QUSTO MODO CON UNA BEVANDA SPECIALE CHE MI HA INSEGNATO UNA MIA AMICA LIBANESE, FRULLARE 3 DATTERI IN 250 ML di ACQUA, VERSARE IN UN BICCHIERE E AGGIUNGERE UNA MANCIATINA DI PINOLI, OVVIAMENTE TUTTO MOLTO FRESCO. è DISSENTANTE E RINFRESCA NELLE GIORNATE CALDE. CIELI SERENI.
    NIKKA

  2. ALISA says:

    carissimo marco belilisimo articolo pero vorei sabre di piu se posibile grazie

  3. ALISA says:

    ciao unaltra volta io ho iniziato da poco tempo e nn so tante cose pero ho gia de sintomi come mal di testa e mal di denti e nn riesoco riposare bene podresti dare qual che consiglio utile grazie

  4. Giovanni says:

    Ciao Alisa,

    potrebbe essere di aiuto sapere come stai affrontando la transizione e da quanto tempo e sopratutto quale è stata la tua alimentazione prima di considerare il crudismo.
    In ogni caso sintomi come mal di testa e mal di denti sono dovuti alla disintossicazione e richiedono un buon riposo, può essere di aiuto l’assunzione di magnesio in acqua calda più volte al giorno, in particolar modo la sera prima di dormire e meglio se cloruro di magnesio.
    Fammi sapere come va.

    Giovanni


Lascia un commento